Come funziona un metal detector

I metal detector servono a identificare i metalli e il loro funzionamento è relativamente semplice: all’interno dei loro varchi di passaggio è generato un campo magnetico. Questo campo magnetico viene poi misurato da una testa di rilevazione. Se si attraversa questo campo magnetico con un oggetto metallico, ecco che la centralina di controllo percepisce una perturbazione e fa scattare l’allarme.

Metal detector

Rilevare correttamente la presenza di un oggetto metallico non è sempre facile: quando una persona attraversa il passaggio di controllo, provoca già di per sé una parziale perturbazione del campo magnetico, con il risultato che a volte vediamo negli aeroporti: l’allarme suona, tu ti senti come uno a cui hanno puntato un occhio di bue da 3000 watt dritto negli occhi, e le persone attorno ti guardano con impazienza.

Magneti e metal detector

Non entriamo qui nel merito delle differenti tecnologie adottate per perfezionare l’efficacia di questi ausili di sicurezza. In primo luogo perché non è argomento di nostra competenza, e poi perché non è la finalità di questo articolo.

Tuttavia, può essere interessante sapere che l’efficacia di un metal detector dipende da diversi fattori, fra i quali:

– la dimensione del varco di transito

il tipo e la forma di metallo da rilevare

– la posizione dell’oggetto metallico

– la presenza di elementi di schermo o di disturbo.

Questione di misure

Come avrai già intuito, risulta molto più semplice individuare un oggetto con una grande massa rispetto a uno di piccole dimensioni. Le calamite presenti all’interno delle etichette delle nostre calze hanno un peso piuma di 0,96 gr e queste incredibili misure: diametro 4mm e altezza 10 mm.

Calze-uomo-Noi2-calamita in mano

Queste cifre, da sole, bastano a spiegare perché in aeroporto non sarai costretto a toglierti i calzini, in banca potrai attraversare le cabine in ingresso e in uscita, e nei supermercati attraverserai indenne i passaggi di controllo, salvo casi inspiegabili, a dimostrazione del fatto che la tecnologia non è sempre affidabile.

Io, dopo 4 anni di regolare utilizzo delle calze con la calamita, ho attraversato decine di metal detector e centinaia di cabine a porte scorrevoli di banche e istituti vari, e sai una cosa? Non è successo mai niente! Quindi vai tranquillo: non sarà certamente un paio di calzini a fermare i tuoi spostamenti 😉

Andrea.

P.S. Smettila di impazzire con i calzini spaiati e scegli i tuoi preferiti qui 👉🏼 Shop